Prestiti pensionati senza limiti di età

Prestiti pensionati senza limiti di età

Anche ai pensionati è data la possibilità di richiedere prestiti, ma solitamente questa opzione è vincolata ad un’età massima del richiedente, che può variare, e che per molti istituti bancari o di prestito non può essere superiore ai 75 anni di età. E’ giusto questo limite? E’ possibile aggirarlo in qualche modo? Come bisogna valutare e cosa cambia in un contratto di prestito dedicato agli over 75?

Prestiti per pensionati: cos’è il limite di età?

Il limite di età è una soglia di età superata la quale la banca o l’istituto finanziario non concedono più prestiti ad un eventuale richiedente, così da avere una tutela maggiore davanti alla fine naturale della vita del soggetto stesso, che tendenzialmente diventa più probabile con l’avanzare naturale degli anni vissuti.

Numerose realtà, soprattutto nell’ultimo periodo, promuovono invece la possibilità di concedere prestiti anche a soggetti più anziani, attirando l’attenzione di numerosi potenziali clienti. A livello pratico, contrarre un prestito – ad esempio- a 90 anni e di durata decennale è senza dubbio bizzarro, nel senso che si è coscienti che difficilmente si potrà portare a termine il pagamento nella sua totalità, vivendo fino al centesimo anno di età. Come può dunque la banca concedere prima, e sostenere poi, un prestito di questo tipo, sapendo che il soggetto difficilmente porterà a termine il pagamento? Può farlo aumentando la rata del prestito (con un aumento che non di rado risulta essere direttamente proporzionale all’anzianità del soggetto) e assicurandosi contro l’eventuale possibile dipartita del soggetto stesso.

L’assicurazione risulta quindi fondamentale in questo contesto. Questo tipo di protezione, infatti, consente al richiedente di essere tutelato in caso di perdita del lavoro o, in caso di soggetti pensionati, in caso di morte, liberando di fatto di ogni vincolo il soggetto e in particolare i suoi eredi, dal momento che sarà l’assicurazione stessa a portare a termine il pagamento, saldando le rate mancanti.

Ci teniamo a precisare che sebbene questo tipo di prestito abbia un grosso impatto a livello mediatico e di comunicazione, e faccia apparire la realtà che lo concede come elastica e conveniente, sono pochi i prestiti di questo tipo che vengono richiesti al momento. Le banche, lanciando messaggi focalizzati attorno all’assenza di un vincolo di età, sanno di richiamare una serie di soggetti, che solo in parte rientrano nella categoria degli over 75.

Prestiti senza limiti di età

Oggi, sono numerose le banche che offrono servizi di questo tipo, ma è bene comprendere quali siano le condizioni economiche. In media un prestito concesso agli over 75 ( ma anche over 80 o over 90 a seconda delle possibilità offerte dalla specifica banca), può costare anche il 20% in più.

Queste soluzioni, dunque, se necessarie sono utili, ma non devono essere intese come procedura standard, dal momento che costringono il richiedente ad accollarsi cifre anche importanti in termini di interessi. In fase di contratto, particolare attenzione dovrà essere dedicata all’assicurazione legata al prestito. E’ opportuno verificare che essa copra infatti l’intero prestito, così da non lasciare incombenze ad eventuali eredi. Attenzione anche alle eventuali garanzie che, ove previste, devono comunque essere svincolate in caso di decesso.

Non vi resta a questo punto altro da fare se non verificare quali siano le possibilità del mercato in questo momento. Il consiglio che vi diamo è quello di rivolgervi in prima istanza alla vostra banca di riferimento, che potrebbe prevedere per i correntisti condizioni agevolate. In alternativa, ottime proposte arrivano anche dagli attore online e possono essere consultate sia recandosi sui siti ufficiali dei produttori, che sui diversi portali di comparazione, che danno un quadro preciso e puntuale dei costi e dei punti di forza in poco tempo e richiedendo poco sforzo al richiedente, che dovrà infatti inserire solo una volta i campi e i filtri di ricerca di suo interesse.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *