Finanziamenti per ultraottantenni: le offerte

Finanziamenti per ultraottantenni: le offerte

Anche se alle volte può risultare difficile per un ultraottantenne richiedere un finanziamento, c’è la possibilità per questi soggetti di richiedere ed ottenere dei finanziamenti, i quali solitamente al loro interno comprendono un’assicurazione rischio vita.

Le banche e gli istituti di credito che erogano questo tipo di prestito a persone con un’età maggiore a 80 anni includono nella loro offerta l’assicurazione per arginare ogni tipo di danno o problema sia all’istituto stesso che alla famiglia del richiedente in caso di morte di quest’ultimo. Soprattutto negli ultimi tempi la richiesta di finanziamenti da parte di pensionati ultraottantenni è aumentata, sia per loro stessi sia per i loro figli o nipoti, ma ovviamente sono previsti dei costi più alti rispetto a quelli comportati dai prestiti dedicati a persone più giovani.  Difatti i costi relativi a questo tipi di credito crescono con l’avanzare dell’età del richiedente.

Di conseguenza nelle casistiche in cui la domanda di prestito venga effettuata da un soggetto più giovane le agevolazioni sono sicuramente più numerose, mentre con l’aumentare dell’età del richiedente sia i tassi di interesse che i costi in generale tendono a crescere. Si deve infatti prendere in considerazione anche il prezzo incluso nelle rate mensili della polizza assicurativa, il quale può far crescere di molto il costo totale del prestito visto che, se il pensionato muore prima dell’estinzione del prestito, il denaro dovuto verrà rimborsato direttamente dalla compagnia assicurativa.

Alcuni esempi di prestiti per pensionati ultraottantenni: La cessione del quinto Inps e il prestito di Unicredit

Il prestito per ultraottantenni tramite la cessione del quinto della pensione offerta dall’Inps è sicuramente una delle soluzioni più popolari per i soggetti che hanno la necessità di ottenere maggiore liquidità per fare fronte a varie spese improvvise o per aiutare un parente in difficoltà.  In questo caso, il soggetto pensionato deve fare richiesta del rilascio di un documento chiamato “comunicazione di cedibilità”, trattasi ovvero di una dichiarazione che viene rilasciata da chi eroga la pensione e che certifica che il soggetto richiedente sia il titolare di una pensione di anzianità. Ma l’Inps non è il solo istituto ad erogare prestiti per pensionati ultraottantenni, difatti anche diversi istituti bancari e finanziari offrono questo tipo di servizio. Un esempio concreto è Banca Unicredit con la sua proposta dedicata a questa categoria di soggetto, parliamo ovvero del Prestito Pensione Quinto Più.  Prestito Pensione Quinto Più è una offerta non finalizzata (senza quindi dover fornire alla banca un giustifico di spesa) che fa in modo di poter inviare una richiesta di finanziamento fino ad un massimo pari a 69.000 euro da rimborsare al massimo nel giro di 10 anni tramite piccole e comode rate mensilil.

Fiditalia, Banca Intesa San Paolo e Banca BNL a confronto

Una seconda società di credito che offre questo tipo di prestito è Fiditalia, la quale nelle sue offerte promette la presenza di tassi di interesse molto bassi soprattutto per questa categoria di richiedenti. Parliamo adesso dell’offerta proposta da Banca Intesa San Paolo la quale fa in modo che i pensionati ultraottantenni possano richiedere una somma pari ad un massimo di 75.000 euro, da dover rimborsare tramite 120 rate mensili di un importo molto basso, minimo di 80 euro con l’opzione cessione del quinto della pensione di anzianità. Con questo prestito la copertura assicurativa è necessaria e il credito può essere elargito solamente ai soggetti che, alla fine del finanziamento, non abbiano più di 85 anni di età. Parliamo infine della proposta di Banca BNL, un prestito per ultraottantenni che arriva fino a 90.000 euro. Si possono richiedere cifre così sostanziose in quanto questa banca ha firmato una vantaggiosa convenzione con l’Inps, offrendo dunque ai suoi clienti dei tassi di interesse molto bassi i quali non possono superare l’8%.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *